Dialogo fra il Democratico e il Realista

Nonsense sul senso di essere realisti in questo nostra democrazia

arton38094

Il democratico: Ah, cara cara cara democrazia…

Il realista: Quanti “cara”! È così cara?

Il democratico: Ma certo. Pensa che c’è gente che ha dato e continua a dare la propria vita per questa democrazia, questo potere al popolo.

Il realista: Guarda che ti sbagli, quelli erano degli scapestrati, dei rivoluzionari, degli scappati di casa, insomma degli inconcludenti.

Il democratico: stavolta non posso proprio darti torto. Vedi, innanzitutto…

  1. Per credere che il potere sia del popolo devi essere proprio uno scapestrato.
  2. Rivoluzionari certo, volevano ribaltare un Sistema che poco sistemava.
  3. Logico che scappavan di casa; fra gli alleati e i tedeschi che li cercavano dentro le case e, se non li trovavano, gliele bruciavano rastrellando le popolazioni e, infine, gliele bombardavano ste case!
  4. In ultimo, col senno di poi e guardandoci intorno oggi, del passato si è concluso e capito davvero ben poco.

Il realista: In nome della democrazia c’erano figli senza più padri. Quasi come ora che le guerre son finite, dove ci sono padri senza più figli.

Simone Caminada

mia foto

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...